vai all'indice

I piatti fiorati

Secondo una tradizione in auge presso gli Asburgo, ogni arciduca doveva apprendere un mestiere. L’imperatore Francesco II (I) (1768–1835) decise di imparare il giardinaggio.


Poiché era amante dei fiori, le Manifatture di porcellane di Vienna furono incaricate di realizzare due serie di piatti floreali. I piatti dal fondo chiaro e scuro venivano utilizzati per il dessert quando la tavola imperiale era imbandita con il servizio Grand Vermeil.


vai al menù principale di navigazione

Questo sito web utilizza cookies per poter offrire ai nostri visitatori il miglior servizio possibile.
Utilizzando il nostro sito web, l'utente dichiara di accettare l'uso dei cookies. Per ulteriori informazioni, cliccate qui: Dichiarazione sulla tutela dei dati